23 febbraio 2020 – Carrara (MS) – White Marble Marathon

2020.02.23-Carrara-TravagliaSimone Travaglia ha partecipato alla White Marble Hero di 30 km arrivando 16° assoluto su 254 atleti giunti al traguardo e 7° della categoria SM40 in 2:00:35.

RISULTATI


La Nazione.it scrive:

 

Carrara, 23 febbraio 2020 – Jean Baptiste Simukeka della Rwa Gs Orecchiella Garfagnana vince la quarta edizione della White marble marathon in due ore, 20 minuti e 26 secondi. Grande successo per la competizione podistica del nostro litorale che si è tenuta questa mattina, organizzata da Paolo Barghini e sostenuta dalla Fondazione marmo. Una competizione che ha visto la partecipazione anche di Nausicaa e Gaia in quanto “plastic free” e delle scuole a sostegno dell’organizzazione della corsa, nei punti ristoro e spugnaggio. Ai nastri di partenza ben 1700 persone, suddivise in 259 per la maratona competitiva, 546 per la Mezza (con all’interno anche il campionato italiano Veterani dello sport), 254 per la 30 chilometri Marble hero e il resto per la Family run. A vincere la 42 chilometri il ruandese con il pettorale numero 1. A vincere la categoria femminile Maurizia Cunico, della Casone Noceto, con un tempo di 2:47:09. Per quanto riguarda gli apuani, il primo a tagliare il traguardo di via Garibaldi è stato Andrea Della Bona, dell’Afaph, che ha concluso all’ottava posizione con un tempo di 2:52:05. Prima delle apuane è stata Laura Lapi (Run card) in 3:32:32.

A vincere la mezza maratona è stato Joel Maina Mwangi, keniano, della Dinamo sport, che ha concluso i 21 chilometri in 1:05:58. Per le donne la prima è stata l’italiana Federica Proietti della Calcestruzzi Corradini Excels in 1:19:39 (18esima posizione). Per quanto riguarda la Marble hero a portarsi casa la medaglia è stato Federico Bordigon della Vicenza marathon con 1:41:37. Per le donne Concetta Santini (run card) con 2:01:19. Primo apuano Francesco Salvatori della Uisp Marina di Carrara. A vincere la sezione del campionato italiano Veterani dello sport è stato Diego Garbugino del Parco Alpi apuane (nona posizione). A tagliare il traguardo anche il più anziano della competizione, ovvero Stefano Moscarelli, 70 anni, che ha partecipato alla Mezza, dell’associazione dilettantistica Canavese (2:54:13), in 545esima posizione.

Soddisfatto per come si è svolta la maratona anche il patron Paolo Barghini: “Gestire una maratona è sempre complicato. La corsa da un punto di vista sportivo è andata bene e anche il clima è stato perfetto. Le persone sono rimaste contente e i numeri ci hanno dato ragione, in un periodo in cui le maratone perdono, nonostante la questione Coronavirus, altre maratone che partiranno a breve, noi abbiamo avuto un +20 per cento in più di iscrizioni. Appuntamento quindi all’anno prossimo: dobbiamo crescere come organizzazione perché la maratona sta diventando, con questi numeri, importante. Un grazie al Comune di Carrara”.

Maratona: primo Jean Baptiste Simukeka (Orecchiella Garfagnana), 2:20:26; Jalali Jamali (Parco Alpi Apuane); Rachid Kisri (Circolo Minerva); Alessandro Galizzi (Atletica Isola D’elba); Maurizia Cunico (Casone Noceto); Francesco Iacomelli (Run card); Lorenzo Castro Jr (Run card); Andrea Della Bona (Afaph); Morris Luccetti (Stracarrara); Fernando Tosti (Podistica Correggio).

Mezza: primo Joel Maina Mwangi (Dinamo sport), 1:05:58; Alessio Dalessandro (Podistica Torino); Francesco Grillo (Casa della salute); Matteo Pellizza (Polisportiva università foro italico); Cavaline Nahimana (Atletic Terni); Andrea Fois (Bocconi sport); Manuel Falci (Le panche Castelquarto); Ciro brone (Atletica Desio); Diego Garbugino (Parco Alpi Apuane); Federico Badiani (Parco Alpi Apuane).

Marble hero: primo Federico Bordignon (Vicenza marathon), 1:41:37; Tommaso Manfredini (Atletica Panariagroup); Fabio Tronconi (Atletica Grosseto); Luciano Torri (Run card); Antonio Solano (Pisa road); Giovanni Brattoli (Atletica Desio); Francesco Salvatori (Uisp Marina di Carrara); Adriano Mattei (Parco Alpi Apuane); Francesco Profumo (Emozioni sport); Simone Pierotti (Orecchiella Garfagnana).