10 ottobre 2020 – Biella – 45a Biella/Oropa – Km. 12,2

Clara Defilippi ha partecipato alla 45a edizione della Biella Oropa arrivando al traguardo 304a assoluta, 43a  femminile e 10a  della categoria SF40 in 1.14.40.

RISULTATI


NewsBiella.it scrive:

Grande spettacolo per la Biella-Santuario di Oropa, l’ormai tradizionale gara podistica che unisce il centro di Biella alla storica basilica. La 45esima edizione, che si è disputata ieri pomeriggio 10 ottobre, può essere senza dubbio considerata quella dei record: 651 iscritti, 570 partenti e due nuovi tempi, ottenuti dal primo uomo e dalla prima donna, che hanno stracciato i precedenti.

La gara maschile è stata dominata dal valdostano di origine marocchina Omar Bouamer, portacolori del Gs Parco Alpi Apuane, che ha tagliato il traguardo con il tempo di 47’46”, appunto nuovo record assoluto del percorso: dopo ben 13 anni è infatti caduto il primato che apparteneva dal 2007 ad Abdelhadi El Hachimi.

In seconda piazza Andrea Astolfi (Cus Pro Patria Milano) che entra al quarto posto della classifica all-time (48’05” ufficioso, in attesa di verifica), a dimostrazione di quanto sia stato alto il livello della gara.

Sul terzo gradino del podio il lombardo Giuseppe Molteni dell’Atletica Desio (48’59”), ormai affezionato alla Biella-Oropa a cui partecipa dal 2016, anno che lo aveva incoronato vincitore.

Al quarto posto un altro lombardo già noto per aver partecipato più volte alla gara: Michele Belluschi (Grottini Team Recanati – 49’20”). Chiude il cerchio dei primi cinque, tutti premiati, il marocchino residente in Lombardia Soufiane El Aoufi (Pro Sesto Atletica), che ha realizzato un crono di 49’45”.

Grandi emozioni anche per la gara al femminile, nonostante sia saltata la supersfida tra l’azzurra Dossena e la nazionale inglese Collinge, a causa di un piccolo malanno di stagione che ha tenuto lontana la maratoneta lombarda. Con il suo tempo finale Emily Grace Collinge (Atl. Alta Valtellina), campionessa europea e seconda al mondo, ha disintegrato il record di Valeria Straneo che resisteva dal 2011: 50’59″ contro il 52’16” precedente, dopo una gara condotta in solitaria fin dalla prima salita. Dietro di lei hanno battagliato a lungo per il secondo posto due atlete azzurre, ma l’argento è poi andato a Catherine Bertone dell’Atletica Sandro Calvesi, con il tempo di 55’53”. A seguire Sara Brogiato (Aeronautica Militare) che con un finale di 56’41” si infila al settimo posto della classifica di tutti i tempi.

Sotto l’ora di gara e tra le prime 20 della all-time anche altre due azzurre: Lorenza Beccaria (Atletica Saluzzo – quarta in 57’48” – 10ª all-time) e di Camilla Magliano (Pod. Torino – quinta in 58’59” – 15ª all-time).

La premiazione ha visto la presenza del sindaco di Biella Claudio Corradino, del suo vice Giacomo Moscarola, del delegato provincia Fidal Gino Marangoni e del Fiduciario Tecnico Regionale del Piemonte, Cleliuccia Zola.